“Per sperimentare l’amore bisogna lasciarsi perdonare”

In occasione della II domenica di Pasqua, l’8 aprile 2018, Papa Francesco domanda: “Come possiamo assaporare l’amore di Dio, come toccare oggi con mano la misericordia di Gesù? Ce lo suggerisce ancora il Vangelo, quando sottolinea che la sera stessa di Pasqua, cioè appena risorto, Gesù, per prima cosa, dona lo Spirito per perdonare i peccati.

Per sperimentare l’amore bisogna passare da lì: lasciarsi perdonare. Domando a me e a ognuno di voi: io mi lascio perdonare? Di fronte a Dio, siamo tentati di fare come i discepoli nel Vangelo: barricarci a porte chiuse. Essi lo facevano per timore e noi pure abbiamo timore, vergogna di aprirci e dire i peccati. Che il Signore ci dia la grazia di comprendere la vergogna, di vederla non come una porta chiusa, ma come il primo passo dell’incontro. Quando proviamo vergogna, dobbiamo essere grati: vuol dire che non accettiamo il male, e questo è buono. La vergogna è un invito segreto dell’anima che ha bisogno del Signore per vincere il male. Non abbiate paura di vergognarvi! Non abbiate paura”.