“Beati coloro che sanno dare il meglio agli altri”

Beati sono coloro che sanno perdonare, che sanno avere un cuore compassionevole, che sanno dare il meglio agli altri; il meglio, non quello che avanza: il meglio!”. Lo ha detto Papa Francesco il 28 luglio 2016 durante il suo Viaggio Apostolico in Polonia, in occasione della XXXI Giornata Mondiale della Gioventù.

La misericordia ha sempre il volto giovane - ha ricordato il Santo Padre -. Perché un cuore misericordioso ha il coraggio di lasciare le comodità; un cuore misericordioso sa andare incontro agli altri, riesce ad abbracciare tutti. Un cuore misericordioso sa essere un rifugio per chi non ha mai avuto una casa o l’ha perduta, sa creare un ambiente di casa e di famiglia per chi ha dovuto emigrare, è capace di tenerezza e di compassione”.

“Un cuore misericordioso sa condividere il pane con chi ha fame, un cuore misericordioso si apre per ricevere il profugo e il migrante. Dire misericordia insieme a voi, è dire opportunità, è dire domani, è dire impegno, è dire fiducia, è dire apertura, ospitalità, compassione, è dire sogni”.

Tu visiti la Terra, Signore, e benedici i suoi germogli